Tim Willits spiega l’importanza dei 120hz in Quake Champions
notizie
notizia -

Tim Willits spiega l’importanza dei 120hz in Quake Champions

Tim Willits, creative director presso id Software, ha spiegato ai microfoni di Gamespot perché è fondamentale che Quake Champions giri a 120 frame per secondo.

Quake Champions punta molto ad attirare i giocatori professionisti, persone che grazie a anni di allenamento sono in grado percepire la differenza tra i 60hz e 120hz. Willits vuole soddisfare  le esigenze di questo genere di giocatori in modo che abbiano un’esperienza fluida e senza compromessi.

“Ogni cosa è importante, dal input del movimento del mouse dall’assicurarsi che il refresh rate sia abbastanza alto” dichiara Willits “Perché anche con Quake Live, abbiamo scoperto negli anni che la differenza 30hz e 60hz è enorme, ma anche quella tra 60 e 120 è percepibile.”

Questa volontà di avere 120hz ha influito nella scelta della piattaforma di gioco. Il nuovo Quake uscirà infatti esclusivamente su PC, l’unica dispositivo da gioco in grado di garantire un framerate così elevato.

Seppur la maggior parte delle persone non siano in grado di vedere la differenza tra le 60 e 120 immagini al secondo, i giocatori pro sono “inumani” ed è giusto che vengano accontentati. Willits teme infatti che senza l’utenza hardcore il gioco non potrà giovare di buona salute.

Quake

Quake Champions appartiene al genere degli arena shooter, in cui l’azione è estremamente veloce ed è necessario che il giocatore sia altrettanto rapido. Un alto numero di FPS è quindi necessario per riuscire a eseguire azioni veloci e precise con il minimo sbaglio.

“Per questo è un’esclusiva PC. Niente scuse. Niente limitazioni” afferma Willits.

Ovviamente per ottenere un così alto numero di immagini al secondo su schermo è necessario avere una macchina abbastanza potente, in grado di garantire i 120fps granitici. Per venir meno a questo problema, Quake Champions è stato pensato per funzionare su un grande varietà di sistemi PC.

“Vogliamo assicurarci di avere il maggior numero di persone che possiamo. Potrete disattivare alcuni settaggi e giocare decentemente con la grafica al minimo. Ma vogliamo ottenere il meglio anche sulle macchine più potenti”

Al momento Quake Champions non ha un data di uscita e Tim Willits ha dichiarato che ci vorrà abbastanza tempo prima che il gioco esca. Infatti, per questo genere di giochi è fondamentale sistemare il bilanciamento e altri aspetti inerenti al gameplay.

 

scritto da Filippo Giacometti e pubblicato il giorno
FONTE

Condividi

articoli correlati



svg icone