Dishonored II – il motivo per cui Corvo non sarà più un protagonista muto
notizie
notizia -

Dishonored II – il motivo per cui Corvo non sarà più un protagonista muto

Come ben sappiamo, in Dishonored 2 il protagonista Corvo Attano sarà completamente doppiato per la prima volta. Oggi, scopriamo i motivi di tale scelta.

A spiegarci la scelta di questo drastico cambiamento, che ha fatto molto discutere i fan, è il creative director Harvey Smith:

“Non abbiamo usato il doppiaggio per Dishonored, era ok, era una possibilità. Quando abbiamo sperimentato con i DLC dando una voce a Daud, però, ci siamo resi conto di quanto fosse utile per uno sviluppatore. Spesso vuoi far vedere un certo dettaglio ai giocatori che però non vengono attirati dall’oggetto che vorreste mostrare e quindi usare la voce del personaggio può essere importante anche per questo. Si tratta di un esempio sciocco ma funziona.”

Harvey continua dicendo: “L’uso della voce è anche importante dal punto di vista delle emozioni. Quando qualcosa succede o Corvo e Emily parlano in un dialogo riesci a capire i sentimenti dei personaggi. C’è una parte dei giocatori che non vogliono la voce per proiettare se stessi nel personaggio ma molti altri criticano il fatto che Corvo fosse una macchina muta nel primo Dishonored. Il doppiaggio rende il gioco più vivo, dà più indizi, è più semplice per i level designer e vi fa davvero capire con chi avete a che fare.”

A quanto pare nel nuovo capitolo Corvo ed Emily potranno finalmente esprimere i loro pensieri e le loro paure. Vedremo come si svilupperà la faccenda e se quest’aggiunta gioverà al titolo.

Dishonored II, sviluppato da Arkane Studios, uscirà il giorno 11 novembre 2016 per PS4, Xbox One e PC.

scritto da Marco Manvati e pubblicato il giorno
FONTE

Condividi

articoli correlati



svg icone