Crytek – PS4 Pro e Xbox Scorpio elimineranno le limitazioni
notizie
notizia -

Crytek – PS4 Pro e Xbox Scorpio elimineranno le limitazioni

Crytek, la nota casa di sviluppo a cui dobbiamo Crysis Ryse: Son of Rome, è entusiasta della potenza delle nuove console.

PS4 Pro e la futura Xbox Scorpio sono le prima console di metà generazione, un aggiornamento hardware necessario per mantenersi alla pari con gli stardard grafici attuali.

Il game designer di Crytek Niklas Walenski ha affermato che le nuove console permetteranno agli sviluppatori di migliorare i videogiochi dal punto di vista tecnico, eliminando tutte le varie limitazioni dovute a un’hardware obsoleto.

Walenski spiega che gli sviluppatori trovano sempre degli impedimenti a un certo punto dello sviluppo, dovuti principalmente alla mancata potenza disponibile nel sistema. PS4 Pro e Xbox Scorpio cancelleranno questi problemi:

“Siamo sempre limitati ad un certo punto nello sviluppo dei videogiochi, e dobbiamo lavorare all’interno di determinati vincoli che di solito sono legati alla potenza di un sistema rispetto a ciò che vorremmo fare. Ma il nuovo hardware rimuove inevitabilmente alcune delle limitazioni. Siamo in grado di creare mondi più grandi, e sfruttare la maggior potenza per rendere tutto molto meglio di prima”

 “Ogni console ha il suo tocco personale, ma ci sono standard tra di loro. In generale tendono a condividere somiglianze chiave. Quindi il nuovo hardware di solito non tende a presentare gli stessi problemi come il VR, dove purtroppo la compatibilità è più complicata e molto lavoro viene praticamente buttato perché non funziona più. Invece, con Project Scorpio e PS4 Pro si stanno guadagnando essenzialmente diversi gradi di potenza aggiuntiva con cui poter giocare”.

Crytek si è inoltre detta entusiasta per l’approccio al VR, visto che loro stanno considerando diverse idee per la realtà virtuale e la possibilità di portarli su console non potrebbe che beneficiare per il rilascio di massa, qualora inizialmente PlayStation VR riesca a fare breccia nel cuore dei giocatori.

Inoltre ha poi spiegato che un ciclo di generazione lungo come quello di Xbox 360 e PS3 è ottimo da un punto di vista ma un problema per altri. Gli sviluppatori impareranno a sfruttare ogni percentuale di potenza della console con il tempo, ma questo sarà sempre limitante per sfruttare le nuove tecnologie.

scritto da Filippo Giacometti e pubblicato il giorno
FONTE

Condividi

articoli correlati



svg icone