notizie
notizia -

10.000 dollari per sviluppare un gioco sulla immigrazione

Games for Change e la Migration Policy Institute hanno indetto un concorso con un montepremi di 10.00$ per sviluppare un videogioco riguardo l’immigrazione.

Gli sviluppatori che parteciperanno al concorso dovranno creare un videogioco che parli dei migranti e il movimento dei rifugiati, dell’integrazione e della xenofobia. Lo scopo di tale progetto è comunicare attraverso il medium videoludico un tema attuale come quello dell’immigrazione, aiutando il giocatore a comprendere meglio questo fenomeno per migliorare la relazione tra gli immigrati e il popolo che li ospita.

L’associazione Games For Change si occupa dal 2004 della creazione e distribuzione di videogiochi sociali con scopi umanitari ed educativi.  La Migration Policy Institute, con sede a Washington D.C., è un ente no-profit dedicato all’analisi, lo sviluppo, la valutazione delle politiche dei migranti e rifugiati a livello locale, nazionale e internazionale.

“L’integrazione degli immigrati è sempre stata una sfida importante per molti paesi in giro per il mondo. L’integrazione è una strada a due vie, entrambe la popolazione nativa e quella immigrante stanno vivendo cambiamenti significativi, sfide e opportunità” cita il testo del concorso “Come può l’esperienza di un gioco enfatizzare il coinvolgimento della comunità  per aiutare i migranti e i loro vicini a migliorare la comprensione a vicenda?”

Il concorso è aperto a chiunque e per iscriversi c’è tempo fino al 15 febbraio di questo’anno. Il vincitore sarà annunciato il 15 marzo. Potete trovare maggiori informazioni qui.

scritto da Filippo Giacometti e pubblicato il giorno
FONTE

svg icone